Passiti

Le eccellenze del Doc Breganze che si contendono i favori del pubblico e degli esperti sono molte, ma solo un vino può fregiarsi dell’appellativo di “nettare”: Il Torcolato. Questa passito, ottenuto al 100% dall’uva autoctona Vespaiola, rappresenta l’alto lignaggio della tradizione enologica che unisce sotto un unico marchio la fascia pedemontana fra Bassano del Grappa a Thiene. La natura alluvionale “magra” e vulcanica di questi terreni conferisce all’uva un particolare grado di acidità, che contribuisce a rendere unico questo vino da meditazione dalla dolcezza garbata, non stucchevole, con note intense di miele e vaniglia e una nota amarognola finale. Altra nota caratteristica del Torcolato è il suo colore dorato, limpido e dai riflessi ambrati.

Il Torcolato è l’ambasciatore privilegiato del DOC Breganze in Italia e nel mondo, lo testimoniano i riconoscimenti che ha ottenuto a livello internazionale. Così come il nome “vespaiola” deriva dal gradimento delle vespe per il contenuto zuccherino dell’uva, anche il nome del passito che ne deriva non nasce dal caso. Torcolato deriva da “intorcolà”, che rende in vernacolo l’aggettivo “intrecciato”. La tradizione vuole, infatti, che i migliori grappoli di vespaiola vengano attorcigliati e legati a travi di legno in locali asciutti. Una tecnica di appassimento antica, al termine della quale, a gennaio, i grappoli vengono pressati. Si procede con una fermentazione a basse temperature, fino a raggiungere un grado alcolico di 13,5°. L’affinamento in acciaio e barrique arricchisce il vino delle sue inconfondibili sfumature di gusto e sapore.

Così si ottiene da secoli il Torcolato, un tempo appannaggio dei nobili, benché le famiglie contadine del posto ne conservassero sempre una bottiglia, dato che era considerato un eccezionale rinvigorente, con poteri curativi per il corpo e per lo spirito.

Il Torcolato si abbina splendidamente a dolci come la fregolotta, ai biscotti secchi, ma si esalta anche in compagnia di formaggi erborinati. La sua temperatura ideale è fra i 12° e i 14°.

Da 25 anni Breganze allestisce in suo onore la “Prima del Torcolato”, una manifestazione di grande richiamo che celebra pubblicamente il rituale simbolico della prima spremitura. Custode della sua fama è la Magnifica Fraglia del Torcolato. Al nettare dorato è stata intitolata anche la “Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze”, un percorso enoturistico che si sviluppa nella fascia pedemontana vicentina compresa tra le vallate dei fiumi Astico e Brenta, all’interno della zona DOC Breganze.

 

Chiudi

Popup

Age verification

By clicking enter you are verifying that you are old enough to consume alcohol.

Cerca

Carrello

Il tuo carrello al momento è vuoto
Compra ora